The view from Hell.

Ora avevo deciso chi essere. La scelta presa non era stata semplice, ma mi avrebbe permesso di vivere, o meglio sopravvivere. Mi ero nuovamente fidata di qualcuno che non voleva altro che il mio potere. Ero furiosa, arrabbiata e delusa da me stessa per essere stata così sciocca da credere che a qualcuno importasse di... Continue Reading →

The smile of lies.

L'uno avvinghiato all'altro. C'eravamo solo noi, illuminati dalla luce tenue e calda di un'amore proibito, ma vero. Bacio dopo bacio il mio cuore si legava sempre più al suo. Nello sguardo gelido di Kilian vidi una sfumatura di speranza, che man mano aumentava la sua intensità. Anche lui era veramente innamorato di me. Lo aveva... Continue Reading →

Another fate.

Mentre i miei occhi si perdevano in quel riflesso imperfetto, sentí nel mio cuore qualcosa sparire. Una lacrima nera scese dal mio occhio e macchiò il candore del mio viso. Ora ero diventata una demone. L'angelo che c'era in me si stava piano piano spegnendo. Una volta sparito del tutto avrei perso anche quel minimo... Continue Reading →

The form of truth.

Sentì una voce farsi sempre più vicina. Non mi voltai, ma capii subito di chi si trattava. Kilian, con voce arrabbiata, mi disse di stare più attenta quando solcavo il cielo. Si avvicinò e provò a prendermi per la mano e girarmi verso di lui, ma io rifiutai e mi allontanai di qualche metro. Mi... Continue Reading →

The shadow.

Il vento sfiorava il mio viso, cercando di portare via tutta quella delusione. Come avevo fatto a cadere in un tranello tanto sciocco? Ero furiosa con me stessa per quello che era accaduto, ed ero confusa per via di Kilian. Nella mia testa regnava il caos più totale. Ora cosa avrei dovuto fare? Che ne... Continue Reading →

The hand of darkness.

Dopo aver messo la collana attorno al suo collo sentii una sua mano sfiorami delicatamente il fianco. Arrivò dietro la schiena e mi spinse a se. I nostri occhi erano totalmente immersi gli uni negli altri. Ci scrutammo a lungo e per un attimo pensai che il tempo si fosse fermato. Ero stata totalmente rapita... Continue Reading →

Tears of an angel.

Giá troppe lacrime erano state versate. Già troppo dolore era stato causato. Eppure quando la vedevo tutti le mie difese si abbassavano. Forse i sentimenti di Damien mi stavano cambiando. Davanti a Faith non riuscivo a mentire. Le avevo causato già abbastanza sofferenze e dolore nascondendole quello che veramente ero. Un demone in un corpo... Continue Reading →

A path to the heart.

Dopo aver buttato fuori tutta la mia rabbia tornai a terra. Guardia il cielo e aspettai che Kilian scendesse. Ma non accadde. Ero ancora furiosa, ma l'ardere del mio cuore si era stabilizzato. Iniziai a camminare e mi addentrai in un sentiero adornato da imponenti alberi centenari. La strada sterrata era molto piccola e permetteva... Continue Reading →

The light of darkness.

Nel pieno della mia disperazione udí la voce di quello che fino ad un attimo prima credevo fosse Damien. Si avvicinò a me, mi scostò una ciocca di capelli dal viso e le sue dita sfiorarono le mie guance umide. Mi asciugò le lacrime e mi guardò intensamente negli occhi. Lo respinsi arrabbiata, ma lui... Continue Reading →

Destructive love.

Come spesso si dice, la notte porta consiglio. Nelle tenebre una luce di rivelazione è sempre pronta a farsi viva. Nel mio caso quella ricerca disperata di salvezza mi aveva portato ad una distruzione totale della mia integrità emotiva. Non capivo perché ricordavo così poco di ciò che era accaduto in paradiso, ma nonostante ciò... Continue Reading →

A different night.

Volare tra le sue braccia era meraviglioso. Mi sentivo protetta. Tra quelle piume color carbone con riflessi cenere, il mio fragile corpo sembrava una stella. Una stella nel cielo, protetta dall'oscurità di una notte infinita. Il vento spostava i miei capelli facendoli danzare. Una chioma dorata si muoveva in un'aria colma di cenere. Mi sentivo... Continue Reading →

The only hope.

Corsi attraverso quel lungo corridoio fino a perdere il fiato. Più avanzavo in quel tunnel più mi rendevo conto che nulla era cambiato. Tutto quello che c'era al suo interno era identico. Ogni porta, ogni angolo, tutto perfettamente identico. Mi era sembrato di non essermi mossa dall'entrata. Sembrava fossi rimasta nello stesso punto di partenza.... Continue Reading →

A long way.

Qualche istante dopo aver ricevuto l'ennesima rivelazione deludente, iniziai a guardalo negli occhi nella speranza di riuscire a vedere un briciolo di speranza. Volevo avere una certezza in tutte quelle incognite. Avrei voluto sapere che infondo a quel tunnel di disperazione ci sarebbe stato qualcosa di meraviglioso ad attendermi. Accettai a malincuore di aiutarlo, nonostante... Continue Reading →

I’m not alone.

Il mio fragile corpo giaceva a terra cosparso di sangue. L'impatto con le rocce non era stato piacevole. Le mie amate ali erano distrutte. Avevo una gamba rotta e la testa dolorante. Avevo scelto di non farmi proteggere dalle ali, ma già me ne pentivo. Provai a sedermi sul terreno ma il dolore lancinante che... Continue Reading →

Fallen Angel.

Il mio corpo era debole, coperto di ferite. Sentivo il peso delle mie azioni schiacciare il mio fragile essere. D'un tratto una sensazione di vuoto pervase quello che era rimasto delle mie forze. Senza riuscire a fare nulla venni spinta giù. Iniziai a cadere, e metro dopo metro, la velocità a cui precipitavo aumentava. Aprii... Continue Reading →

Indelible scars.

Un brivido percorse il mio corpo. La sua mano stava accarezzando delicatamente la mia schiena salendo fino alle spalle. Era così piacevolmente delicato che avrei voluto non finisse mai. Le sue dita sfiorarono il mio collo e sussultai. Volsi il mio sguardo al suo e notai che stava sorridendo. I nostri occhi si scrutarono a... Continue Reading →

Souls in contrast.

Il colore incontra una tela bianca. Una goccia cade e lo sfondo candido evidenzia la sua macchia. Un rosso scuro rinnova un velo morbido quasi trasparente. Tra le pieghe si riesce ad intravedere l'altra parte. Un'anima brilla di luce propria. Quasi accecante da quanto forte. La sagoma della ragazza dall'altra parte del velo è cosí... Continue Reading →

The dried rose.

Un sole caldo e consolatorio si preparava a nascere dall'orizzonte. Insipirai a fondo l'ultima parte di brezza notturna che restava, prima che il sole la riscaldasse. Pian piano il cielo inizió a colorarsi e una piccola pallina di luce salí tra le nuvole. Sarebbe stata una giornata senza tempeste ne venti. C'era solo il sole... Continue Reading →

Invisible.

Milioni di rose circondavano il mio fragile essere. Eravamo tantissime. Talmente tante da non riuscire nemmeno a contarci. Il mio piccolo mondo era pieno di mie simili. Ogni rosa era speciale a modo suo, e tutte insieme davamo vita a qualcosa di eterno e magnifico. Tutto quello che chiunque puó desiderare io lo avevo. In... Continue Reading →

An imperfect reflection.

Era inutile cercare di dimenticare quello che ero stata. Tutto il giardino intorno a me avrebbe fatto in modo che non lo dimenticassi mai. Rosa dopo rosa imparavo a conoscermi sempre meglio. Ogni di loro rifletteva una parte del mio essere. Ed a loro modo erano perfette, poiché ad ogni boccioli corrispondeva un solo aspetto.... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito